menu Home
Production

Assegnati i Co-Innovation Award di “Basilicata Open LAB”

paolo di biase | 2024-06-29

Sei progetti premiati nel programma Co-Innovation Award di “Basilicata Open LAB” supportato da Shell Italia E&P e Joule, la scuola di Eni per l’Impresa

Sei progetti innovativi sono stati premiati a Potenza nell’ambito del programma Basilicata Open LAB, promosso da Eni con il supporto di Shell Italia E&P e Joule, la scuola di Eni per l’Impresa, e in collaborazione con PoliHub e Consorzio ELIS.

I progetti vincitori includono iniziative per la sperimentazione di materiali ecologici per la posa di condotte del gas, nuovi packaging dai sottoprodotti della lavanda, test di biostimolanti per migliorare le rese agricole in condizioni di cambiamento climatico, sistemi di ricarica wireless per droni tramite tecnologia laser, ispezione di tubature con ricostruzione 3D per valutare il degrado delle condotte, e il monitoraggio delle emissioni di CO2 dei camion per la sostenibilità.

Progetti vincitori

SABIA & C – RehouseIt
Rehouseit e Sabia & C. testeranno un materiale a basso impatto ambientale per sostituire quello attualmente utilizzato nel riempimento e ripristino degli scavi per le condotte del gas.

Bloom – SMUSH Materials – collaboreranno per sviluppare un nuovo packaging utilizzando i sottoprodotti della distillazione della lavanda, permettendo a SMUSH di testare una nuova applicazione industriale del micelio.

Ranch Vito – Green Greener – valuteranno l’efficacia del biostimolante GG1 nel migliorare le rese delle colture biologiche, affrontando le sfide del cambiamento climatico e dimostrando il potenziale delle biotecnologie avanzate nell’agricoltura sostenibile.

Ditta Individuale Michele Leone – SunCubes – sperimenteranno un sistema di ricarica wireless per droni tramite tecnologia laser, con l’obiettivo di aumentare l’autonomia dei droni e migliorare il monitoraggio delle colture.

DG Impianti – PIPEIN – ispezioneranno un tratto di tubatura del vettore Pertusillo a Missanello (PZ), utilizzando telemetria laser da drone e fotogrammetria interna da ROV per valutare lo stato di degrado della condotta.

Cascione Autotrasporti – Keet – testeranno una soluzione per monitorare le emissioni di CO2 di un campione di camion dell’azienda, migliorando lo stile di guida degli autisti e contribuendo a ridurre le emissioni di CO2 per chilometro percorso, in vista del Bilancio di Sostenibilità obbligatorio dal 2025.

Menzione speciale è stata attribuita a DIAN e Overspace Aviation per l’uso di droni e satelliti nel monitoraggio delle acque della diga di Monte Cotugno.

Il programma Basilicata Open LAB ha come obiettivo supportare l’innovazione e l’imprenditoria in Basilicata, promuovendo settori chiave come bioenergia, agritech, edilizia e mobilità sostenibile. Ha visto la partecipazione di 120 startup e il coinvolgimento di 50 aziende lucane, generando 200 match di business.

Il progetto ha anche posto le basi per un Hub fisico e digitale e ha formato giovani talenti con il programma “Lucania Camp”, mirato a preparare i giovani aspiranti imprenditori.Attraverso il “Lucania Camp” abbiamo inoltre formato 24 giovani talenti mettendo a disposizione le competenze dei nostri mentor ed ora è in partenza l’attività di sportello di innovazione rivolta a startup, spinoff e team imprenditoriali che si candida a diventare un punto di riferimento locale per chiunque voglia fare impresa in Basilicata”,  ha dichiarato Mattia Voltaggio, Head of Joule, la Scuola di Eni per l’impresa.

“In Basilicata, le aziende locali sentono l’esigenza di innovare per essere sempre più competitive e sostenibili – afferma Marco Bocciolone, Presidente di PoliHub. Il nostro lavoro di matching, realizzato al fianco di Eni Joule, permette di creare sinergie tra startup innovative provenienti da tutta Italia e le imprese lucane, che in questo modo si aprono al mondo dell’innovazione. Questo processo non solo porta benefici tecnologici e di sviluppo economico in Basilicata, ma ha anche il potenziale di fungere da modello per l’intero Sistema Paese

“Basilicata Open LAB in questo primo anno di progetto ha posto le basi per costruire un Hub fisico e digitale, avviando attività mirate al coinvolgimento di vari stakeholder – ha concluso Luca Profico, Head of Territorial Innovation di Consorzio ELIS.

A cura di Lucia Romaniello

Written by paolo di biase




  • cover play_circle_filled

    OnAir
    sms 3495119088

  • cover play_circle_filled

    Intervista a Flame su Radio Potenza Centrale

  • cover play_circle_filled

    Alessio Rosati e la sua Amami

  • cover play_circle_filled

    Il Filo Immaginario Residenze Artistiche 2024

  • cover play_circle_filled

    Basilicata Inside: Agrivanda, un laboratorio a cielo aperto

  • cover play_circle_filled

    Il Viaggio di Tiziano Fiore: dalle radici di Viggianello alla felicità della Finlandia

  • cover play_circle_filled

    I Collage a Stigliano – Intervista a Tore Fazzi

  • cover play_circle_filled

    Le Feste Patronali di S. Antonio e S. Vito a Tito (PZ)

  • cover play_circle_filled

    Giuseppe Oliveto e la sua Ballata del Santo

  • cover play_circle_filled

    Matera Fiction 2024: Un Viaggio nella Serialità Internazionale

  • cover play_circle_filled

    Il Progetto Girottolando su Radio Potenza Centrale 

  • cover play_circle_filled

    Marco Ligabue a Radio Potenza Centrale

play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play